4° Convegno Provinciale CTS Monza e Brianza “Dai Bisogni educativi speciali alle Risposte speciali Le scuole di Monza e Brianza” Giovedì 28 APRILE 2016

Pubblicato Mercoledì, 30 Marzo 2016 18:21
Visite: 7167

Giovedì 28 APRILE 2016

Sede: Urban Center / Binario 7 di Monza

Via Filippo Turati, 8

 

DESTINATARI

Dirigenti scolastici, Referenti BES, Docenti di Sostegno, Docenti, Operatori Sanitari, Educatori, Genitori.

 

 

INFORMAZIONI

Per eventuali richieste di informazioni, inviare mail al seguente indirizzo:

Elena Banfi - Referente CTS Monza e Brianza  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

SEGUONO PRESENTAZIONE E PROGRAMMA

 

PREMESSA

Dalla Direttiva ministeriale del 2012, molto è stato fatto nelle nostre scuole per l'individuazione di adeguate strategie d'intervento per gli alunni BES. Non sono mancate iniziative di aggiornamento rivolte a insegnanti di sostegno e curricolari e sono stati avviati progetti per la creazione degli Sportelli Provinciali Autismo. Eppure, c'è ancora molto da fare. Le nostre agenzie educative si trovano ad affrontare una grande sfida: riuscire ad attuare efficacemente le politiche di inclusione in un'ottica di progettualità sistemica. La capacità di coordinamento dell'intervento didattico con l'impegno delle famiglie, con i centri di supporto e con gli operatori sociosanitari è ormai un indice del livello di inclusività delle nostre scuole. È anche un aspetto fondamentale nel Piano dell'Offerta Formativa, su cui in futuro si dovrà lavorare affinché sia a tutti gli effetti uno dei punti di forza di tutti i nostri istituti scolastici.

 

OBIETTIVI

Il tema dell'inclusività ha già declinazioni specifiche all'interno del mondo della scuola: dalla didattica individualizzata (PEI, PDP) ai gruppi di lavoro (GLI), dal progetto Nuove Tecnologie e Disabilità (NTD) ai Centri Territoriali di Supporto (CTS). Quello che occorre ancora definire dal punto di vista dell'eliminazione di tutti gli ostacoli all'apprendimento per l'alunno BES è la capacità di coinvolgimento efficace della rete di figure professionali scolastiche ed extrascolastiche interessate. A questo si è aggiunto, di recente, il dibattito sul nuovo ruolo da affidare all'insegnante di sostegno, legato all'idea della specializzazione dei docenti nei singoli disturbi dell'apprendimento. In questo Convegno s'intende aprire una discussione anche su questi temi, nel solco di quella politica educativa che l'Italia persegue ormai da decenni e che propone l'evoluzione dello svantaggio iniziale dell'alunno con difficoltà verso una dimensione di valorizzazione delle specificità (cognitive, percettive ed emozionali) e di connessione effettiva/affettiva con i pari e con gli adulti di riferimento.

 

Programma:

Saluti istituzionali

Guido Soroldoni - Dirigente CTI di Monza centro e CTS Monza Brianza

Roberto Scanagatti - Sindaco di Monza

Paolo Brambilla – Consigliere Delegato Provincia Monza e Brianza

Rosario Montalbano - Assessore all’istruzione, personale e servizi al cittadino

Claudio Merletti – USR Ufficio XI° Ambito Territoriale Monza Brianza

Video della prima parte

 

Raffaele Ciambrone- Dirigente Ufficio VII MIUR, Direzione Generale

per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

“Illustrazione Dati Nazionali alunni con BES”


Luigi D’Alonzo- Professore Ordinario di Pedagogia Speciale nella

Facoltà di Scienze della Formazione - Università Cattolica Milano

“Un’esperienza innovativa importante per l’autismo e la scuola: lo sportello provinciale di Monza e Brianza”


Giancarlo Onger- Presidente CNIS di Brescia

“L’insegnante di Sostegno – figura professionale nella scuola dell’inclusione”

Video della seconda parte

 

Rita Garlaschelli- USR Lombardia - Referente regionale BES

“Formare i formatori per l’inclusione”


Lilia Andrea TeruggiDocente Università Bicocca di Milano

“Alunni sensoriali – il mondo, la realtà e l’inclusione degli alunni sordi”


Manuela Colombo – Counselor in ambito sociale e scolastico

“Capire l'errore per aiutare il processo di apprendimento”


Conclusioni

Video della terza parte


Volantino

Manifesto

Si ringraziano gli studenti, Marco Savoldelli e Giorgio Canola, del Liceo Artistico "Nanni Valentini" di Monza per le riprese ed il montaggio video.