Notizie flash

Materiali dei corsi

Corso di formazione: Discipline Artistiche e Logico-Matematiche Strumenti di potenziamento cognitivo, emotivo e relazionale

 

Gruppo promotore

Potenziamento Metacognitivo CTI Monza Brianza Centro

Referente Elena Banfi

 

Corso di formazione

 

Discipline Artistiche e Logico-Matematiche

Strumenti di potenziamento cognitivo, emotivo e relazionale

Riflessioni, osservazioni e azioni che derivano dalla rilevante connessione dell'arte e della matematica

viste entrambe come strumenti di aiuto per la flessibilità di pensiero e di azione

per un efficace potenziamento delle funzioni cognitive.

 

 

Destinatari: docenti delle scuole di ogni ordine e grado degli Istituti scolastici afferenti al CTI di Monza centro

Incontri: 6

Giorni: 12-19-26 febbraio, 5-11-18 marzo

Sede: Liceo Artistico Statale Nanni Valentini Via Boccaccio 1 – Monza (MB)

Relatori: Chiara Chicco, Manuela colombo

 

“Chi opera in campo formativo-riabilitativo non ha mai avuto dubbi sull’esistenza di un nesso forte e diretto tra arte e potenziamento cognitivo, ancor prima che importanti ricerche ci dimostrassero i risultati cognitivi dell’espressione artistica. Il bambino che disegna, dipinge o ascolta musica ne ricava non solo piacere estetico, ma anche un netto miglioramento delle sue capacità attentive e quindi delle abilità cognitive generali, come la flessibilità mentale, la capacità di problem solving, l’equilibrio tra emotività e cognitività.”

MEDIATION A.R.R.C.A. s.r.l. – Chiara Chicco

 

“La creatività è un concetto familiare eppure stranamente elusivo: spesso si riscontra un certo disaccordo sulla possibilità di essere creativi nelle scienze come nelle arti. La parola creatività (dal latino creare, che significa “produrre, generare”), viene definita come la capacità umana di produrre qualcosa che prima non c’era. Anche partendo da questa definizione, si scopre il valore importantissimo della creatività anche nella matematica: come modo particolare di pensare che implica originalità e fluidità, che rompe con i modelli esistenti introducendo qualcosa di nuovo. E allora anche nell’insegnamento della matematica lasciamo il posto al pensiero divergente. Secondo Guilford il pensiero divergente è la capacità di produrre una gamma di possibili soluzioni per un dato problema. Si insegna e si apprende in modi diversi.”

Manuela Colombo

 

Iscrizioni chiuse per il superamento del numero massimo di iscritti

 

Informazioni: Elena Banfi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sarà data la precedenza ai docenti delle scuole afferenti al CTI di Monza Centro.

Saranno accettate altre iscrizioni in base alla capienza della sala e all'ordine di iscrizione.

Volantino

 



 

Programma

 

________________________________________________________________________________________________________

 

1.Venerdi 12 febbraio 2016                                          

orario  15.30 – 18.30        

Chiara Chicco

Con l’arte, oltre l’arte: pensiero, emozione e relazione attraverso l’arte

Un’occasione alternativa e originale per approfondire le dinamiche del pensiero e dell’apprendimento partendo dall’espressione artistica

- Modello EAM (Apprendimento per Mediazione)

- I criteri della Pedagogia della Mediazione secondo Reuven Feuerstein:

- Mediare la capacità di espressione artistica

- Quali attività proporre per sviluppare il potenziale espressivo

Materiali della giornata

________________________________________________________________________________________________________

 

2.Venerdì 19 febbraio 2016                                          

orario  15.30 – 18.30        

Chiara Chicco

L’opera d’arte come strumento di stimolazione cognitiva, emotiva e relazionale. Un supporto concreto per l’integrazione

Cosa l’arte insegna dal punto di vista cognitivo, emotivo, sociale e motorio

Come l’attività creativa può aiutare a trovare un equilibrio fra emozioni e cognizione, migliorando le abilità cognitive generali e la capacità di relazionarsi con le proprie emozioni

L’insegnante consapevole del funzionamento cognitivo

- funzioni cognitive emergenti

- funzioni cognitive carenti secondo il modello di Reuven Feuerstein e connessione con i problemi cognitivi e/o comportamentali

 Materiali della giornata

________________________________________________________________________________________________________

 

3.Venerdì 26 febbraio 2016                                          

orario  15.30 – 17.00        

Manuela Colombo

La matematica da obiettivo a strumento

Alla domanda: “prof ma a cosa serve la matematica?” non solo è difficile rispondere ma è quasi impossibile convincere qualche studente a cambiare idea. Quello che invece è possibile è fare in modo che la possano capire davvero; a quel punto l’ameranno da soli.

Materiali

Video

 orario 17.00 – 18.30
        

Gruppo POTENZIAMENTO METACOGNITIVO del CTI Monza Brianza Centro

“IN-SENSATO” – Metacognizione tra arte e logico-matematica

Presentazione di uno strumento di potenziamento cognitivo in fase di elaborazione a cura del gruppo Potenziamento Metacognitivo del CTI Monza B centro

Materiali

________________________________________________________________________________________________________

 

4.Sabato 5 marzo 2016                                                

orario  9.00 – 10.30

Manuela Colombo

La cognizione numerica – Dalla scuola dell’infanzia, ma anche prima

L’entusiasmo dei piccoli e la “depressione” dei grandi di fronte alla matematica.

L’incontro tra il processo biologico e l’insegnamento, che genera conoscenza.

 

                                                                                                  
orario  10.45 – 12.15

Manuela Colombo                                            

Manipolazione delle quantità e cognizione visuo-spaziale

Calcolo a mente e calcolo scritto: trova le differenze.

La geometria si impara “guardando” non “ascoltando”

Materiali

________________________________________________________________________________________________________

 

5.Venerdì 11 marzo 2016                                             

orario  15.30 – 17.30/18.00        

Manuela Colombo

Ragionamenti, procedure, regole e errori

Metacognizione: dal problema alla regola.

Alleanza con l’errore: come sei arrivato qui e perché.

 Materiali

________________________________________________________________________________________________________

 

6.Venerdì 18 marzo 2016                                             

orario  15.30 – 18.30        

Chiara Chicco

La Modificabilità cognitiva attraverso le discipline artistiche e
logico-matematiche: un approccio ottimista per una didattica efficace

Criteri di mediazione e funzioni cognitive coinvolte nei processi di apprendimento.

Come sviluppare la propensione ad apprendere attraverso il modello

dell’Apprendimento Mediato.

 Materiali

________________________________________________________________________________________________________

 

I relatori

 

Chiara Chicco

Insegnante, esperta di didattica inclusiva; ha sviluppato interesse per lo sviluppo delle potenzialità individuali attraverso la Pedagogia della Mediazione e l’Apprendimento Cooperativo

Socia e responsabile della formazione e progettazione di Mediation A.R.R.C.A., Centro autorizzato dall’Istituto Feuerstein (1991) per la ricerca sull’Educabilità Cognitiva e l’Apprendimento Mediato, membro dell’International Center for Enhancement of Learning Potentional (ICELP) di Gerusalemme, partecipa alle attività di ricerca, formazione PAS STANDARD e BASIC (Metodo FEUERSTEIN) e valutazione Dinamica LPAD (Learning Propensity Assessment Device) Standard e Basic, E’ applicatore PAS non vedenti e ADHD

Partecipa inoltre alle attività di ricerca come socia di ICSEM (International Center for Studies on Educational Methodologies).

Collabora con il GIS (Gruppo per l’innovazione scolastica) CESEDI di Torino come formatore Cooperative Learning (Livello base e avanzato)

Manuela Colombo

Professional Counselor, in ambito familiare e dell’età evolutiva, accompagna ragazzi con disturbi di apprendimento, famiglie con figli con disabilità e persone in difficoltà attraverso percorsi di counseling individuali e di gruppo. E’ socio fondatore e vicepresidente dell’Associazione Culturale In-Persona.

Svolge attività di potenziamento/riabilitazione e consulenza sui temi inerenti alle difficoltà di apprendimento in matematica, formata presso il C.N.I.S. di Padova (Coordinamento scientifico Daniela Lucangeli).

Esperta in sistemi informatici compensativi per DSA conduce il progetto Doposcuola DSA in convenzione con Anastasis.

E’ stata docente di matematica e informatica presso alcune scuole professionali quali Acist di Milano, CFP Mazzini di Cinisello, CFP Clerici di Brugherio.

Come socio fondatore e presidente della Associazione Capirsi Down Monza ONLUS, per 18 anni, si è occupata di vari progetti di ricerca e formazione in ambito scolastico sul territorio di Monza e Brianza nel gruppo di lavoro “Ricercare per fare”. Ha partecipato a diversi tavoli territoriali interistituzionali della provincia di Monza e Brianza nell’area della disabilità. E’ referente del GLIP-MB e, per alcuni anni anche del CTI Monza Centro come rappresentante del Coordinamento Disabilità e Diritti MB. Collabora con vari reparti del Dipartimento Materno Infantile dell’A.O. San Gerardo di Monza – Fondazione MBBM per il sostegno alla nascita e alla genitorialità complessa.

www.counselingprofessionale.it

Chi e' online

Abbiamo 42 visitatori e nessun utente online

Login

Inserire Nome utente e Password per accedere ai servizi che richiedono la registrazione