Notizie flash

Materiali dei corsi

CORSO: LA CARTA COGNITIVA STRUMENTO PER IL DOCENTE CURRICOLARE

IL CTI MONZA BRIANZA CENTRO – gruppo di ricerca – azione Potenziamento Metacognitivo

ORGANIZZA

IL CORSO

LA CARTA COGNITIVA STRUMENTO PER IL DOCENTE CURRICOLARE

Funzioni cognitive per insegnare ed apprendere

Per insegnanti delle scuole primarie e secondarie afferenti al territorio del CTI Monza Brianza Centro


Modificare l'intelligenza è possibile, secondo R. Feuerstein. Alla base di tale affermazione vi è il postulato della Modificabilità Cognitiva Strutturale, che si fonda sulla plasticità e flessibilità dell'uomo ossia sulla possibilità di modificare la neurologia del cervello. Esso è, infatti, capace di modificarsi in maniera strutturale, cioè di perfezionarsi con la creazione di strutture cognitive nuove che si possono produrre o per l'intervento di situazioni di vita o grazie all'aiuto di un mediatore, che interponendosi tra l'individuo e la realtà, gli fa apprendere nuove strategie, favorendo la formazione di nuove strutture mentali.

Solo accettando questa sfida si può dare concretezza al nuovo concetto di integrazione, rendendolo non solo un obiettivo da raggiungere, ma il punto di partenza per l'attiva partecipazione all'ambiente socio – educativo di quei soggetti che, per una ragione o un'altra, hanno delle difficoltà.

Particolare importanza verrà data, in questo breve corso, alla carta cognitiva, modello con cui i compiti e le attività mentali, messe in gioco in particolare durante le lezioni curricolari, possono essere analizzate in base a parametri che consentono di selezionare gli strumenti e le tecniche da adoperare in base ai bisogni del soggetto e quindi di fissare gli obiettivi degli interventi e le modalità didattiche.

SEDE

Istituto Istruzione Superiore di Monza Istituto Statale d'Arte via Boccaccio, 1 Monza

ESPERTI

Prof.ssa MARIA RUSSO – Docente in una scuola superiore 1° grado - Pedagogista, esperta nel campo delle difficoltà di apprendimento - disabilità - Applicatore e formatore Metodo Feuerstein

Prof.ssa CARLA ANZANI – Applicatore, Valutatore e Formatore Metodo Feuerstein, Valutatore Metodo Tzuriel, Valutatore e responsabile scolastico DSA

DATE:

21 marzo 2015

L’insegnante riflessivo

Come funziona l’apprendimento - La mappa cognitiva - Il PDP: strumento di riflessione

Slide della lezione

dalle 9.00

alle 13.00

 

 

 

18 aprile 2015  

L’insegnante in azione

La costruzione di una lezione utilizzando la mappa cognitiva

9 maggio 2015

L’insegnante in azione

La valutazione

23 maggio 2015

L’alunno protagonista: dalla scuola oltre la scuola

Apprendimento per competenze


Nei giorni 18 aprile e 9 maggio, dalle 11.00 alle 13.00, sono previsti gruppi di lavoro coordinati da esperti. I lavori prodotti saranno condivisi nel corso dell'ultimo incontro.

Materiali del corso:

Funzioni cognitive

Schema analisi di un compito

Materiali gruppi

 

 

Informazioni: Referente CTI Monza Brianza centro - Elena Banfi – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO

 

1°incontro- 21 MARZO 2015: L'INSEGNANTE RIFLESSIVO

Ore 9.00 – 13.00

• La modificabilità cognitiva – una speranza per tutti

• Come funziona l'apprendimento

• La mappa cognitiva secondo Feuerstein come strumento per la rilevazione ed il supporto dei Bisogni Educativi Speciali anche in alunni non disabili e non DSA

• Il PDP: strumento di riflessione per lo sviluppo delle competenze

Ore 11.00 -13.00 Lezione frontale ed esercitazione collettiva

 

2° incontro- 18 APRILE 2015: L'INSEGNANTE IN AZIONE

Ore 9.00 – 13.00

• Costruzione di una lezione partendo dalla mappa cognitiva

• Metacognizione applicata alle aree area linguistica e scientifica

Ore 11.00 -13.00 Esercitazione a gruppi in contemporanea sulle aree linguistica e scientifica

 

3° incontro- 9 MAGGIO 2015: L'INSEGNANTE IN AZIONE

Ore 9.00 – 13.00

• L'errore come strumento di apprendimento

• La valutazione formativa e sommativa, anche degli alunni BES

Ore 11.00 -13.00 Esercitazione a gruppi

 

4° incontro- 23 MAGGIO 2015: L'ALUNNO PROTAGONISTA: DALLA SCUOLA, OLTRE LA SCUOLA

Ore 9.00 – 13.00

• Apprendimento per competenze – Implementare strategie e flessibilità

• Condivisione dei lavori prodotti dai gruppi

 

Suggerimenti bibliografici

S. DAMNOTTI, COPPO S. 'Reuven Feuerstein: dalla modificabilità cognitiva al recupero dei ritardi di apprendimento.' Psicologia e Scuola, 23,1985.

H. FRANTA, COLASANTI A.R. "L'arte dell'incoraggiamento." La Nuova Italia Scientifica, 1991.

L. BOELLA LAFACE," La teoria della modificabilità cognitiva tra prevenzione e recupero dei ritardi nell'apprendimento", Scuola e Didattica, La Scuola, Brescia, 1989

R. FEUERSTEIN. (et al.) "La teoria di Feuerstein e i suoi sistemi applicativi: una raccolta di contributi", Associazione Connessioni 2006

R. FEUERSTEIN "Il Programma di arricchimento strumentale di Feuerstein, fondamenti teorici e applicazioni pratiche", Erickson 2008

S. DAMNOTTI "Come si può insegnare l'intelligenza" Giunti Lisciani 1993

R. FEUERSTEIN e coll. "Non accettarmi come sono" Sansoni, 1995

P. VANINI "La modificabilità Cognitiva – Strutturale" in Innovazione Educativa, n 6/99.

P. VANINI "Il Metodo Feuerstein: una strada per lo sviluppo del pensiero" Editcomp, 2001

 

Allegati:

Introduzione al corso e programma in formato pdf

Chi e' online

Abbiamo 85 visitatori e nessun utente online

Login

Inserire Nome utente e Password per accedere ai servizi che richiedono la registrazione