Notizie flash

Elenco di tutte le news

CORSO DI II LIVELLO PER ASSISTENTI ALLA COMUNICAZIONE DEI DISABILI VISIVI

Nell'ambito del supporto istituzionale offerto ai ragazzi disabili sensoriali inseriti a scuola, gli Assistenti alla comunicazione svolgono un ruolo fondamentale sia nella progettazione, attuazione e verifica dei progetti educativi, riabilitativi e di socializzazione individualizzati, oltre che nella progettazione di forme d'integrazione tra attività scolastiche e attività integrative extrascolastiche .

Le diverse esigenze a cui devono necessariamente saper dare risposta, richiedono un adeguato orientamento professionale al rapporto con il soggetto e con la sua famiglia, una forte resistenza allo stress lavorativo (che perciò conviene sia curato e gestito in termini formativi anche con finalità di prevenzione), un continuo ampliamento delle competenze, delle professionalità e delle capacità di fornire adeguati strumenti di intervento sia a livello pratico-operativo, sia metodologico, sia relazionale che di indirizzo deontologico.

Nella presente Provincia, gli Assistenti alla comunicazione qualificati dall'ente, hanno già partecipato ad un corso base di formazione che, oltre a trattare il tema relativo al quadro normativo in cui si inserisce la loro azione e la pluridisabilità (intesa soprattutto come sordo-cecità), hanno trattato alcuni temi rilevanti nella pratica professionale degli assistenti.

Nell'intento di alimentare la componente creativa tipica dell'intervento educativo realizzato dall'assistente alla comunicazione e a integrazione dei temi trattati nel "corso base", si intende proporre un programma che:

• aumenti la conoscenza della fisiopatologia della funzione visiva,

• fornisca strategie idonee per affrontare, gestire e supportare – per quanto di competenza dell'assistente alla comunicazione - gli esiti prodotti dalla patologia,

• approfondisca la conoscenza di strumenti, tecniche e tecnologie assistive, compresa la vasta gamma di software presenti sul mercato, o di libera circolazione, a sostegno delle disabilità sensoriali visive,

• supporti gli assistenti alla comunicazione nella conoscenza approfondita dei fenomeni e dei casi legati alle problematiche dell'ipovisione.

Il corso utilizza momenti di laboratorio per garantire e favorire gli scambi attivi, sinergici e fattivi rispetto alle tematiche trattate.

Inoltre, allo scopo di garantire la correlazione al bisogno formativo espresso dai destinatari finali dell'interventi, si propone di distribuire un mese prima dell'inizio delle lezioni (3 aprile) un questionario sul bisogno formativo percepito dagli assistenti alla comunicazione attivi in Provincia, introno ai temi previsti dal programma.

Una volta concluso il corso, considerato che la Provincia già è provvista di un sistema di monitoraggio e valutazione interna delle iniziative formative (attraverso il GTP, Gruppo Tecnico Provinciale dei referenti per la formazione del personale socio-assistenziale, che è l'organismo di cui si dota la Provincia di Monza Brianza per la rilevazione dei bisogni formativi degli operatori sociali, del volontariato e del privato sociale per predisporre il Piano formativo e per valutare gli esiti delle proposte formative), si intende procedere alla distribuzione di un test a risposta multipla sui temi trattati.

Si segnala che il programma si svolgerà con la collaborazione di agenzie del territorio che si sono messe gentilmente a disposizione dei proponenti con expertise sui temi previsti in scaletta

Maggiori informazioni

Chi e' online

Abbiamo 50 visitatori e nessun utente online

Login

Inserire Nome utente e Password per accedere ai servizi che richiedono la registrazione